italia-mondo

Emirati: la principessa prigioniera Latifa, liberatemi

Video disperato alla Bbc della figlia dell'emiro di Dubai


16 febbraio 2021


(ANSA) - LONDRA, 16 FEB - Torna a far notizia l'odissea della principessa Latifa, prigioniera da anni - secondo denunce ricorrenti - di un potentissimo padre padre-padrone: l'emiro di Dubai, Mohammed bin Rashid Al Maktoum, uno degli uomini più ricchi del pianeta.

Stavolta il grido di dolore arriva da un video disperato della stessa Latifa, girato di nascosto e fatto arrivare al programma Panorama della tv britannica Bbc, nel quale la principessa, figlia di primo letto dell'emiro e protagonista anni fa d'un rocambolesco tentativo di fuga via mare finito con la cattura da parte delle unità di commando inviate dal padre fino al largo delle coste indiane, accusa di essere tenuta in "ostaggio" in un palazzo di famiglia a Dubai; e d'essere stata in passato anche "drogata". Un appello inquietante, commentano alla trasmissione attivisti dei diritti umani come l'ex alto commissario Onu ed ex presidente irlandese Mary Robinson.

Nei mesi scorsi Mohammed al Maktoum è stato sconfitto di fronte alla giustizia britannica al termine di una clamorosa causa di divorzio intentata contro di lui da una delle sue consorti, Haya bint Hussein, sorella del re di Giordania, in grado di fuggire a differenza di Latifa alla ricerca della libertà e di trovare poi rifugio in una lussuosissima quanto blindata residenza di Londra. La vicenda giudiziaria ha provocato grande imbarazzo nel Regno Unito, coinvolgendo due dinastie e due Paesi arabi considerati alleati strettissimi di Londra, come di Washington. (ANSA).

Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.