Etna: vulcano irrequieto, altro parossismo con fontana lava

E' il decimo dal 16/2, il secondo nell'arco di circa sei ore

(ANSA) - CATANIA, 04 MAR - E' 'irrequieta' l'Etna, con un carico notevole di energia interna da 'scaricare' all'esterno.

Così, a circa sei ore dal precedente nella notte scorsa, fa registrare il decimo evento parossistico dal 16 febbraio scorso con fontane di lava, alte circa 300 metri, che dalle 9 circa fuoriescono dal cratere di Sud-Est, accompagnata dall'emissione di un'alta nube di cenere lavica. Il fenomeno, evidenzia l'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia-Osservatorio Etneo (Ingv-Oe) di Catania, è stato preceduto da un'attività di' spattering' dalla 'bocca' posta alla base del cratere di Sud-Est, che continua ad alimentare una colata che si riversa nella Valle del Bove. Persiste un'attività esplosiva alla 'Voragine' con emissione di cenere e un degassamento sostenuto al cratere di Nord-Est L'attività dell'Etna non ha impattato sull'operatività dell'aeroporto internazionale di Catania.

(ANSA).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes