Sardegna bianca, M5s: obbligo del test anche nei porti turistici

Mozione in Consiglio, subito controlli nei circa 50 scali dell'Isola

(ANSA) - CAGLIARI, 19 MAR - "Le disposizioni regionali che riguardano i controlli anticovid nei porti e negli aeroporti dell'isola devono essere immediatamente estese anche a tutti i porti turistici della Sardegna. Tutti i passeggeri che arrivano con imbarcazioni private devono essere controllati". Lo chiede il consigliere regionale M5s Roberto Li Gioi che ha presentato una mozione che impegna il presidente Solinas e la Giunta ad allestire in tutti i porti turistici della Sardegna "strutture analoghe a quelle già attive nei principali porti commerciali e negli aeroporti per l'effettuazione dei controlli anticovid".

Secondo l'esponente dell'opposizione, "Non possiamo permettere che i tanti porti turistici della Sardegna, da Santa Teresa di Gallura sino a Teulada, restino sguarniti - osserva - Il nostro obiettivo è quello di impedire l'ingresso di nuovi casi di positività che possono mettere a rischio la nostra zona bianca, e l'unico modo che abbiamo per farlo è l'attivazione di controlli dalle maglie molto strette".

L'atto promosso da Li Gioi prende in esame tutti i porti turistici dell'Isola, circa una cinquantina. (ANSA).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes