Covid, Uri è il quinto comune della Sardegna in zona rossa

La sindaca predispone l'ordinanza: "Firma a breve"

URI. Un quinto comune della Sardegna entra in zona rossa. La sindaca di Uri, nel Sassarese, Lucia Cirroni, che nei giorni scorsi aveva denunciato una preoccupante escalation di contagi da Covid-19, firmerà a breve l'ordinanza che istituirà il regime con le massime restrizioni previste per contenere la diffusione del coronavirus. "Sto predisponendo l'ordinanza così come suggeritomi dall'Ats in base ai dati rilevati", conferma all'ANSA. I positivi acclarati dal sistema sanitario sono 20, ma ve ne sarebbero almeno altri 15. L'Ats ha avviato uno screening della popolazione attraverso tamponi molecolari e il tracciamento dei contatti.

Solo ieri Cirroni, dopo essersi confrontata con la Prefettura e l'istituto di Igiene e Sanità, aveva concordato che fosse ancora prematuro, in assenza di dati certi, emanare ordinanze eccessivamente restrittive. Oggi però la situazione si è aggravata e la prima cittadina sta per adottare ulteriori limitazioni. In una Sardegna che sino a ieri era in fascia bianca e che da stamattina si è «tinta» di arancione, i comuni già in lockdown - e ai quali si aggiunge Uri - sono Sarroch, nella città metropolitana di Cagliari, Samugheo, nell'Oristanese, Sindica nel Nuorese, e Golfo Aranci in Gallura. (ANSA)

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes