Ministri Turismo G20, -73% arrivi e -62 mln posti di lavoro

In bozza documento, priorità mobilità sicura e sostenibilità

(ANSA) - ROMA, 04 MAG - Ripristinare la fiducia nei viaggi e nel turismo e consentire la ripresa economica, imparare dall'esperienza della pandemia e dare priorità a un'agenda di sviluppo sostenibile nel guidare il turismo futuro. Queste le azioni da intraprendere - a quanto apprende l'ANSA - indicate nella bozza del documento della riunione del ministri del Turismo del G20, riuniti sotto la Presidenza italiana e alla presenza del ministro Massimo Garavaglia, che si esplicano in linee guida in 7 aree chiave: mobilità sicura, gestione delle crisi, resilienza, inclusività, trasformazione verde, transizione digitale e investimenti e infrastrutture.

Il turismo - viene sottolineato ancora nella bozza - continua a essere uno dei settori più duramente colpiti dalla pandemia, con arrivi turistici internazionali in calo del 73% a livello globale nel 2020 e impatti senza precedenti sui gruppi vulnerabili e piccole e medie imprese, e con quasi 62 milioni di posti di lavoro persi a livello globale, che rappresentano un calo del 18,5%, con una prospettiva che rimane altamente incerta. La ripresa dei viaggi e del turismo è cruciale per la ripresa economica globale. (ANSA).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes