Covid: a Delhi 5 mila morti in due settimane

Nella capitale 20mila vittime ma per esperti dati 'sottostimati'

(ANSA) - NEW DELHI, 12 MAG - Delhi ha superato ieri il triste record di 20.000 morti per Covid, con 5.000 vittime registrate solo nelle ultime due settimane.

Il quotidiano The Hindu ricostruisce che dall'inizio della pandemia sono passati 161 giorni prima di raggiungere i primi 5.000 decessi, poi altri 83 per arrivare a 10.000; da quel momento in poi, dopo il picco di novembre, la curva dei decessi era andata rallentando, con altri 135 giorni prima di toccare i 15.000, verso la fine di aprile. Il 9 febbraio, per la prima volta dal giugno del 2020, la capitale non aveva registrato nessuna morte per Covid-19.

La città ha iniziato a registrare un'ondata di nuovi casi e un picco di morti dalla fine di marzo: a metà aprile si contavano 300 decessi al giorno, saliti a 400 alla fine del mese, per poi crescere esponenzialmente.

A fronte di questi dati ufficiali, tutti gli esperti concordano ormai sul fatto che i conteggi delle morti per Covid-19 nell'intero paese siano fortemente sottostimati.

Anche il BJP, il partito del Premier, che non si pronuncia sui dati nazionale, ha sostenuto, in questo caso per motivi politici, che l'effettivo numero di decessi nella capitale è molto più alto, dei 20mila casi, ma il governatore di Delhi, oppositore del Premier, ribatte che le cifre sono esatte.

(ANSA).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes