Onu proroga al 15 novembre missione di pace Unisfa ad Abyei

Dopo mancato accordo tra Sudan e Sud Sudan su regione al confine

(ANSA-AFP) - NEW YORK, 12 MAG - Il Consiglio di sicurezza dell'Onu ha prorogato all'unanimità una risoluzione che sposta fino al 15 novembre la missione di pace ad Abyei a seguito del mancato accordo tra Sudan e Sud Sudan sulla regione al confine ricca di petrolio, come hanno detto fonti diplomatiche. Redatta dagli Stati Uniti, la risoluzione assicura il mantenimento di esercito e polizia delle Forze di sicurezza ad interim dell'Onu (Unisfa) agli attuali livelli di 4 mila persone, la maggior parte delle quali provenienti dall'Etiopia.

Nella risoluzione il Consiglio di sicurezza "ribadisce che l'area di Abyei deve essere demilitarizzata da tutte le forze e dagli elementi armati delle comunità locali diversi da Unisfa e dalla polizia di Abyei".

Si sollecita inoltre "il governo del Sudan e del Sud Sudan e le comunità locali ad adottare tutte le misure necessarie per assicurare che Abyei sia effettivamente demilitarizzata".

Il Consiglio di sicurezza ha invitato il Segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres, a un riesame strategico della missione di pace e a una valutazione politica degli eventi in Sudan e Sud Sudan "non più tardi del 30 settembre 2021...dando dettagliate raccomandazioni per un'ulteriore riconfigurazione della missione e stabilendo una praticabile strategia di disimpegno". All'inizio di aprile, Guterres aveva detto che il Sudan e il Sud Sudan dovevano raggiungere un accordo su Abyei per concludere la missione Unisfa, schierata dal 2011 dopo combattimenti mortali avvenuti a seguito dell'indipendenza del Sud Sudan e che hanno sfollato circa 100 mila persone.

(ANSA-AFP).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes