Colpevole omicidio Robert Durst, erede cemento New York

Confessione involontaria documentario Hbo, "li ho uccisi tutti"

(ANSA) - NEW YORK, 18 SET - Robert Durst, eccentrico erede di una fortuna immobiliare a New York che per metà della sua vita era riuscito a evitare problemi con la giustizia ma che nel 2015 era diventato un "most wanted" dopo aver confessato "di averli ammazzati tutti" in un documentario su Hbo, è stato riconosciuto colpevole a Los Angeles dell'omicidio di una amica oltre venti anni fa.

Il verdetto della giuria, dopo oltre sette ore in camera di consiglio, è stato l'ultimo capitolo di una saga pluridecennale cominciata nel 1982 con la misteriosa sparizione della prima moglie di Durst, Kathie, e approdata al "colpevole" per l'assassinio di Susan Berman nel 2000, l'amica e figlia di un boss di mafia a Las Vegas che l'avrebbe aiutato a coprire le tracce per la scomparsa e la morte della consorte. Durst, che ha 78 anni ed è comparso in aula in sedia a rotelle, e' stato riconosciuto colpevole di omicidio di primo grado. Sarà il giudice decidere se applicare nei suoi confronti la pena di morte. (ANSA).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes