Gb: crisi della benzina fa salire i prezzi ai distributori

Verde ai massimi da 8 anni. 'Alcuni gestori ne approfittano'

(ANSA) - LONDRA, 28 SET - Mentre prosegue la crisi dei carburanti nel Regno Unito arriva una notizia non rassicurante per i tanti britannici in coda per fare rifornimento: il prezzo medio di un litro di benzina è aumentato da 135,87 pence di venerdì a 136,59 pence di domenica, salendo così ai massimi da otto anni. E' quanto afferma la società di servizi per automobilisti Rac, secondo cui la situazione potrebbe peggiorare con la corsa immotivata a riempire i serbatoi, nonostante le ripetute rassicurazioni sui depositi di carburante pieni.

Inoltre la Rac ha affermato di essere a conoscenza di un "piccolo numero" di gestori che "ne approfittano" della crisi, aumentando i prezzi: viene segnalato un caso limite di benzina venduta a 198,9 pence al litro.

Per il portavoce di Rac, Simon Williams, gli automobilisti si trovano ora di fronte a un "quadro piuttosto desolante". E ha aggiunto: "Potremmo vedere prezzi ancora più alti alla pompa nei prossimi giorni, indipendentemente dagli attuali problemi di approvvigionamento". Per ora il governo conservatore ha deciso di non impiegare i conducenti militari di autocisterne per aiutare nella consegna di carburante ma ha comunque ordinato che alcuni effettivi si tengano in stand-by, pronti a intervenire in caso di necessità. (ANSA).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes