Covid: media, aperitivi a Downing Street ogni venerdì sera

'Johnson sapeva'. Starmer: 'Si dimetta nell'interesse nazionale'

(ANSA) - ROMA, 15 GEN - Aperitivi organizzati ogni venerdì sera dal personale di Downing Street anche in pieno lockdown.

Sono le nuove rivelazioni del Daily Mirror, mentre il premier britannico Boris Johnson resiste alle richieste di dimissioni, dopo essere stato costretto a chiedere scusa mercoledì per i "party" tenuti in violazione delle norme anti-Covid.

Giovedì era poi emerso che una delle feste era stata organizzata - ma senza il premier - perfino alla vigilia dei funerali del principe Filippo lo scorso aprile. E oggi il Mirror ha svelato che il personale di Downing Street non ha voluto rinunciare alla "tradizione di lunga data" degli aperitivi del venerdì sera nemmeno durante le restrizioni, che i dipendenti avevano perfino comprato una cantinetta-frigo per tenere in fresco le bottiglie e che Johnson era al corrente di questi assembramenti all'epoca vietati.

E mentre le critiche al premier crescono anche all'interno dello stesso partito dei Tory, il leader dell'opposizione laburista, Keir Starmer, ha ribadito oggi - riferisce il Guardian - la richiesta di dimissioni "nell'interesse nazionale". (ANSA).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes