Brasile: vasta operazione a Rio per pacificazione di favelas

Obiettivo è recuperare aree ancora in mano alla criminalità

(ANSA) - RIO DE JANEIRO, 19 GEN - In Brasile, il governo dello Stato di Rio de Janeiro ha avviato stamani 'Cidade Integrada' (Città Integrata), il nuovo progetto, annunciato a maggio 2021, per l'occupazione da parte delle autorità delle 'favelas' ancora in mano alla criminalità organizzata.

L'azione, con 1.200 uomini, è iniziata a Jacarezinho, nella Zona Nord della città, dove nel maggio 2021 un'operazione di polizia si è conclusa con 28 morti, la più mortale nella storia dello Stato. La baraccopoli è dominata da una fazione del narcotraffico.

A metà mattinata un altro contingente di forze dell'ordine si è recato a Muzema, sottoquartiere di Itanhangà, nella Zona Ovest di Rio, dominata dalla milizia paramilitare. La regione è la stessa in cui due edifici irregolari crollarono nel 2019 uccidendo 24 persone.

Finora la task force inviata sul posto ha arrestato 32 persone, una delle quali era un rapinatore di banche evaso. Non ci sono state segnalazioni di scontri armati, rende noto il portale G1.

Città Integrata è una sorta di riformulazione del programma delle Unità di Polizia di pacificazione (Upp), creato nel 2008.

(ANSA).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes