Morte in un capannone, doppio rinvio a giudizio

Macomer, due ingegneri a processo con l’accusa di omicidio colposo In un incidente a Tossilo nel 2012 perse la vita il commerciante Davide Sanna

MACOMER. Serve un processo per stabilire se ci sono colpevoli. Per il momento, con l’accusa di omicidio colposo, sono stati rinviati a giudizio l’ingegnere oristanese Amedeo Pireddu e il suo collega macomerese Francesco Secchi che dovranno affrontare la prima udienza di fronte al giudice monocratico l’8 giugno. Sono accusati di essere i responsabili indiretti della morte del commerciante macomerese Davide Sanna, morto a 47 anni il 17 marzo del 2012.

Quella mattina si era recato nel capannone dell’azienda Prof&A, che opera nel campo dell’alimentazione animale nella zona industriale di Tossilo con il suo automezzo. Dopo aver effettuato un carico di mangime, stava spostando il furgone, ma si era dimenticato di abbassare il braccio della gru che urtò contro un’architrave. Questa precipitò sulla cabina dell’automezzo, dove si trovava Davide Sanna.

Subito dopo la tragedia, furono avviati i primi accertamenti e questi avevano portato all’iscrizione sul registro degli indagati degli ingegneri Amedeo Pireddu, che era stato il progettista della struttura, e Francesco Secchi, che si era invece occupato del collaudo del capannone. L’inchiesta, coordinata dal pubblico ministero Marco Ulzega, è andata avanti per diverso tempo e si è fatta forte di numerose perizie. Sulla base di queste è stato chiesto il rinvio a giudizio dei due indagati, mentre Francesco, Aldo e Giovannella Sanna, fratelli della vittima, si sono costituiti parte civile assistiti dall’avvocato Alessandro Tolu.

Il non luogo a procedere è stato invece sollecitato dagli avvocati difensori Carlo Pau e Gianfranco Congiu. A loro volta avevano presentato delle perizie che portavano in direzione diversa rispetto a quelle della procura. Secondo queste ultime, le responsabilità dei due indagati non sono affatto state provate dalle indagini, ma l’esito dell’udienza preliminare è andato in direzione opposta con il giudice Silvia Palmas che ha deciso per il rinvio a giudizio. (e.c.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes