Il Centro storico torna in consiglio comunale

SINISCOLA. Il punto all’ordine del giorno del Consiglio di giovedì verteva sul tema del rilancio del centro storico. L’introduzione del presidente Flori ha anticipato la lunga e dettagliata relazione...

SINISCOLA. Il punto all’ordine del giorno del Consiglio di giovedì verteva sul tema del rilancio del centro storico. L’introduzione del presidente Flori ha anticipato la lunga e dettagliata relazione dell’assessore Antonio Bellu: un excursus storico sull’evoluzione architettonica della zona («racchiusa nel triangolo composto dalle vie Roma, Gramsci e De Gasperi») unito a una serie di azioni a breve e medio-lungo termine. Esposti i problemi relativi alla «particellizzazione delle proprietà», ai «mutati standard di vita del cittadino», alla «necessità di avere nuovi spazi». Tra le soluzioni indicate da Bellu l’acquisizione di beni immobili e la cura della viabilità. Proposto da Paola Pipere, assessore del Bilancio il congelamento di alcune imposte comunali a seguito del cambiamento della rendita catastale. Durante il dibattito Antonio Satta ha proposto alcuni interventi «a spesa minima» inerenti al verde pubblico, all’illuminazione e al manto stradale. «Prima ci dotiamo di un piano generale di riqualificazione – ha affermato Flori – poi agiamo per step». «Più che per step è meglio procedere per zone – ha replicato Franca Pau –, ma prima ancora ci vuole una ricognizione di quanto va valorizzato». Proposti, rispettivamente da Caterina Floris e Lucio Carta, il riutilizzo dell’ex Consorzio e un concorso di idee. (m.p.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes