Tutti con le mani in pasta «Arriva il pane fresco»

Tre giorni di mostre, incontri e laboratori al centro commerciale di Pratosardo Trecentocinquanta i bambini coinvolti. Oggi la consegna del marchio ufficiale  

NUORO. «Viva il pane fresco» è il grido dei tantissimi bambini in grembiule blu delle scuole elementari, che ieri hanno aperto, al Centro commerciale di Pratosardo, la tre giorni dedicata al pane fresco, ai sapori e alla storia dei pani tipici del territorio. L’iniziativa è organizzata dalla Regione, assessorato del Commercio, turismo e artigianato, con lo scopo di valorizzare il marchio Pane fresco attraverso una mostra di tutti i tipi di pane prodotti nell’isola. Un appuntamento che vede come prima sede in Sardegna proprio il capoluogo della Barbagia dove è nata la legge sul Pane fresco, proposta da due consiglieri regionali Daniela Forma e Luigi Crisponi, poi approvata dal consiglio regionale all’unanimità facendo dell’isola la prima regione italiana ad adottare questo marchio. «Si tratta di una legge importante che tutela il pane fresco diversificandolo dal pane surgelato spesso importato – ha detto Giampietro Secchi, presidente regionale dei panificatori Confcommercio e figura indicata da alcuni suoi colleghi panificatori, come candidato alla prossima presidenza nazionale della categoria – bisogna sensibilizzare al consumo dei pani tipici sardi che arrivano dalla filiera del grano. È fondamentale partire dalle scuole per trasmettere l’importanza della lavorazione del pane, un lavoro faticoso del quotidiano da valorizzare; ecco perché è necessario consumare sempre di più prodotti sardi tutelati anche da queste leggi». È stato allestito, per la tre giorni, un laboratorio di panificazione, dove il profumo del pane appena infornato ha coinvolto e coinvolgerà oltre 350 bambini delle scuole elementari nuoresi, che verranno trasportati a Pratosardo grazie alla collaborazione con l’Atp. I giovani alunni verranno coinvolti, come accaduto già ieri, in laboratori sensoriali e metteranno le mani in pasta sensibilizzandosi alla produzione. La motopane, altra presenza curiosa del percorso, ha il compito di coinvolgere i consumatori che si avvicineranno e verranno intervistati sul consumo di pane fresco prima di essere omaggiati del pane prodotto dai panificatori nuoresi sia oggi che domani. La mostra del pane vedrà esposti oltre trenta tipi di pane prodotto sul territorio, i panificatori della Confcommercio Nuoro Ogliastra si sino messi al fianco della Regione per far capire l’importanza del pane quotidiano sardo e la sua qualità. Nel pomeriggio di oggi, a partire dalle 17, la Confcommercio Nuoro Ogliastra conferirà ai suoi panificatori associati la vetrofania ufficiale della Regione con il contrassegno del Pane fresco che potranno esporre nei loro punti vendita.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes