Addio alla presidente della Pro loco

«L’altruismo di Maria Biancu mancherà a noi e a tutta la comunità di Siniscola»

SINISCOLA. Siniscola ha perso nei giorni scorsi la presidente della Pro loco Maria Biancu. La battagliera animatrice di tanti eventi nel territorio ha combattuto sino alla fine con la determinazione che ne contraddistingueva la sua mite ma tenace personalità. I suoi compagni di viaggio di questi ultimi anni la ricordano parlando di «una grande perdita per la nostra associazione e per tutta la comunità, sotto tutti i punti di vista». «Era una persona altruista – sottolineano i componenti dell’associazione turistica –, impegnata nel sociale: pensava sempre al bene della comunità, spendendosi in prima persona. Fino agli ultimi giorni, il suo pensiero era rivolto al perseguimento dell’attività della Pro loco, malgrado tutte le difficoltà che incontrava. Lei ci credeva, e sarà nostra volontà cercare di portarli avanti. In questo momento siamo vicini al dolore del marito Cesare e del figlio Massimiliano».

Maria Biancu era presidente dell’associazione dal 2014, subentrando al suo predecessore Enzo Massaiu. All’inizio del suo mandato era coadiuvata dal vicepresidente Claudio Secchi e da altri cinque componenti del direttivo: Angela Bulla, Giuseppina Casula, Giovanni Fadda, Gianluigi Farris e Concetta Geranio. Nel corso degli anni – con alcune modifiche nella composizione dei direttivi – i soci della Pro loco le hanno rinnovato la fiducia data la sua determinazione nel programmare iniziative ed eventi di vario genere ma accomunati dall’obiettivo di promuovere l’immagine del capoluogo alto-baroniese. Determinante il contributo dell’associazione per le diverse edizioni di “Primavera in Baronia” e per le iniziative legate alla conoscenza de sa pompia, alla panificazione tradizionale e al periodo natalizio. Con la manifestazione “Sos presèpios de sos ’ichinatos”, in collaborazione col la parrocchia, Maria Biancu ha voluto coinvolgere i diversi rioni del centro abitato e le frazioni con l’obiettivo di ridar vita allo spirito comunitario del Natale. Con lei la Pro loco è sbarcata persino in Toscana, nel 2015, per celebrare Sa die de sa Sardigna.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes