Massacrarono di botte un ciclista, in cella due giovani di Tortolì

Una pattuglia dei carabinieri in una foto d'archivio

Gli arresti al termine delle indagini dei carabinieri

TORTOLI'. Due giovani di 26 anni sono stati arrestati su disposizione del Gip del tribunale di Lanusei per lesioni gravissime. L'accusa si riferisce a un episodio accaduto il 25 novembre a Tortolì. Un uomo di 43 anni, Maurizio Cheri, in sella alla sua bicicletta, era stato quasi travolto da un'auto dentro la quale c'erano due giovani che non avevano rispettato la segnaletica. Cheri aveva protestato, e i due lo avevano prima buttato giù dalla bici, e poi tramortito di botte, provocandogli lesioni gravissime e lasciandolo per strada. Le indagini condotte dai carabinieri di Tortolì hanno consentito la identificazione dei due presunti responsabili, che sono stati quindi arrestati. Sul fatto, il sindaco di Tortolì Massimo Cannas ha espresso preoccupazione per la violenza scaturita da futili motivi e solidarietà alla vittima del pestaggio.
WsStaticBoxes WsStaticBoxes