Prevosto: «Parcheggi a pagamento, vengano esentati i commercianti»

NUORO. I gruppi di minoranza in consiglio comunale ribadiscono la richiesta che i commercianti del centro storico siano esentati dal pagamento della sosta nei posteggi. Questa volta l’istanza è...

NUORO. I gruppi di minoranza in consiglio comunale ribadiscono la richiesta che i commercianti del centro storico siano esentati dal pagamento della sosta nei posteggi. Questa volta l’istanza è perentoria, per la ragione che sull’argomento c’è già dal principio di febbraio un ordine del giorno dei consiglieri dell’opposizione di sinistra, che ancora non ha trovato finalizzazione. «Durante la seduta del Consiglio comunale del 15 febbraio – spiega Carlo Prevosto (Pd), prima firmatario – su richiesta della maggioranza il mio ordine del giorno era stato ritirato, al fine di favorire una delibera unanime dell’assemblea civica. Nonostante ciò, a oggi la maggioranza non ha presentato alcuna proposta in merito. Si tratta di un fatto grave – prosegue il consigliere Dem – perché è evidente che la posizione della giunta comunale sia sola pretestuosa e non certo a sostegno di quelle categorie colpite in maniera profonda dalla crisi della pandemia». Durante la riunione del Consiglio, citata da Prevosto, dell’ordine del giorno era stata salvato il principio, ma non il testo. La maggioranza, infatti, aveva chiesto e ottenuto di modificarlo seduta stante. Il risultato era stato che l’indicazione di fissare da subito la regola sullo sgravio per i negozianti delle vie commerciali del centro urbano, si era trasformato in un impegno da parte dell’amministrazione a valutare le stesse. Tra i consiglieri, sia di maggioranza e sia di opposizione, conferme sull’idea di fondo, ma anche la proposta di ampliare la platea dei beneficiari (fatta dal “civico” Francesco Guccini), o di incentivare anche tra i commercianti l’uso di posteggi fuori dai confini del centro-storico (Michele Siotto, di Italia in Comune).

L’epilogo di tutto questo era stata la richiesta, arrivata da più parti, del ritiro dell’ordine del giorno, per un approfondimento, accettato dagli stessi presentatori. Momento e scelta sulla quale ora la minoranza consiliare riallaccia l’istanza, forte anche dell’adesione al documento di pressoché tutti i gruppi di opposizione. «Il ritiro del mio ordine del giorno, partita dalla maggioranza, aveva l’obiettivo di favorire una delibera unanime del Consiglio – incalza l’esponente del Pd –. Ma ciononostante, a oggi la stessa maggioranza non ha presentato alcuna proposta in merito».

La conclusione è nella reiterazione della richiesta: «Riteniamo doveroso – scrive Prevosto – che la giunta metta da parte le azioni pretestuose e conceda l’esenzione totale del costo dei parcheggi per gli esercenti del centro storico di Nuoro. Il 2020 è stato un anno particolarmente difficile per tutti – conclude – e per questo motivo le istituzioni locali, a iniziare dal Comune, dovrebbero mostrare segnali di vicinanza al mondo del lavoro, anche attraverso l’adozione di alcuni, piccoli, ma significativi provvedimenti». (f.p.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes