«Con il Recovery fund si dia priorità alle strade»

Tortolì, la proposta dell’assemblea territoriale del Pd: «Si punti anche sulle competenze digitali»

TORTOLÌ. Recovery fund: una proposta d’intervento per l’Ogliastra arriva dall’assemblea territoriale del Pd. «L’assemblea – spiega la segretaria territoriale Tiziana Mameli – ha deciso, in linea con le indicazioni date dal governo Draghi, di puntare su poche opere indicando come priorità la viabilità stradale. Pochi interventi, ma di altissima rilevanza e strettamente connessi tra loro, tutti finalizzati al superamento dell’atavico isolamento di quella che abbiamo imparato a chiamare “isola nell’isola”. Non tralasciando un tassello importantissimo per la qualità della vita della comunità e delle nuove generazioni, il superamento del divario digitale».

Per Mameli, le competenze digitali sono il vero volano per l'uguaglianza delle opportunità « in connessione con il patrimonio culturale, identitario, storico e ambientale che ci appartiene; in questa cornice di volontà di riscatto che rivendichiamo, preoccupa, inoltre, l' assenza di visione e progettualità sulle politiche energetiche rinnovabili, ecosostenibili per l'Ogliastra». Sulla base dell innovazione e della sostenibilità l’assemblea dem propone da un lato di portare a conclusione le opere non ancora terminate e dall’altro di potenziare quelle già esistenti. Viene chiesto l’allargamento a quattro corsie della strada statale 125-Orientale sarda, una strada non ancora terminata ma oramai già superata dai fatti e che per il volume del traffico sia nelle ore di punta dei mesi invernali che in tutta la stagione estiva pone forti problemi di percorribilità, nei tempi e nella sicurezza.

«E ancora prosegue – la segretaria territoriale – la congiunzione della strada statale 389 (oggi termina al bivio di Villagrande) alla statale 125. Un’opera rimasta incompiuta e che rappresenta la vera soluzione di collegamento alle città di Nuoro, Oristano e Olbia. Chediamo il miglioramento della viabilità interna, portando a conclusione i vari assi viari secondari: Lanusei-SanPaolo, Tortolì-Villagrande, Seui-bivio per Gairo».

L’assemblea territoriale del Pd ha deciso di puntare tutto sulla viabilità, Nell’approfondire i temi legati ai trasporti, i dem sono arrivati fino a ipotizzare un collegamento ferroviario lungo tutta la costa orientale, da Cagliari a Olbia, passando per Nuoro, che amplierebbe a dismisura le connessioni oggi limitate al traffico su gomma. È stato approvato, all’unanimità, un documento che si chiude con un appello, tra gli altri «ai sindaci e alle forze politiche e sociali del territorio, a fare fronte comune per condividere e sostenere la richiesta». (l.cu.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes