Arbatax, la replica: «Collegamenti saltati per il maltempo»

ARBATAX. A due giorni di distanza dalla nota di protesta del consigliere regionale Salvatore Corrias sul mancato ingresso in porto della nave Moby Otta proveniente da Civitavecchia (dopo la sosta...

ARBATAX. A due giorni di distanza dalla nota di protesta del consigliere regionale Salvatore Corrias sul mancato ingresso in porto della nave Moby Otta proveniente da Civitavecchia (dopo la sosta intermedia ad Arbatax diretta al porto di Cagliari), l’armatore Vincenzo Onorato ha risposto, fornendo delle spiegazioni su quanto accaduto.

«Ho letto con attenzione la sua lettera – scrive l’armatore – per la quale la ringrazio. La mia famiglia ha l’onore di servire la Sardegna dal lontano 1.880, terra alla quale sono visceralmente legato». Vincenzo Onorato parla quindi dell’Ogliastra considerata «terra nel mio cuore, più di altre zone della nostra Isola ha bisogno di quei collegamenti marittimi necessari a garantire la continuità territoriale».

E proprio per questo, nonostante la convenzione sia scaduta e nonostante non vi sia un nuovo servizio affidato, ricorda che «noi stiamo continuando, in assenza di convenzione, a garantire quei collegamenti, nonostante siano in forte perdita e con numeri insufficienti di trasportato». Onorato precisa che il porto di Arbatax e i relativi ormeggi impongono prudenza in fase di attracco.

«E purtroppo, ogni qualvolta, come l’altra sera – fa rilevare l’armatore – le condizioni meteo siano sfavorevoli, siamo obbligati, per la sicurezza dei nostri passeggeri, a dovere saltare lo scalo marittimo. Purtroppo, questi episodi sono inevitabili, e proprio per questo, la compagnia, ogni qualvolta accadono, è a disposizioni con tutti i mezzi possibili, dei propri utenti, per alleviare i disagi del mancato attracco».

Vincenzo Onorato chiude la confermando al consigliere regionale ogliastrino «il totale impegno e dedizione verso la Sardegna tutta e l’Ogliastra».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes