Gavoi ed Egitto uniti in un progetto internazionale giovanile

GAVOI. La Barbagia incontra l’Egitto. A settembre e ottobre si terrà infatti uno scambio che coinvolgerà circa trenta giovani sardi e egiziani uniti nella attuazione di un progetto internazionale...

GAVOI. La Barbagia incontra l’Egitto. A settembre e ottobre si terrà infatti uno scambio che coinvolgerà circa trenta giovani sardi e egiziani uniti nella attuazione di un progetto internazionale chiamato “Sherden youth”. Progetto che proprio nei giorni scorsi si è sviluppato con la pianificazione delle attività a Gavoi, da parte delle due associazioni principali protagoniste della progettazione: Oyoun Masr dall’Egitto e Malik Ets da Gavoi. «In occasione della visita di programmazione preliminare –spiega Valeria Sanna di Malik – i referenti delle due associazioni egiziane e barbaricine hanno pianificato nel dettaglio le attività progettuali, visitato i luoghi in cui queste saranno realizzate e incontrato gli amministratori gavoesi e i maggiori esperti in materia di Shardana e popoli del Mediterraneo: primo fra tutti il docente Giovanni Ugas, autore del libro “Shardana e Sardegna” e responsabile tecnico-scientifico del progetto “Sardegna verso l’Unesco». L’iniziativa, coordinata da Malik è finanziata dal Programma Erasmus+, con il contributo dell’assessorato della Pubblica istruzione e dal Comune di Gavoi, mira a promuovere un maggior confronto e dialogo tra giovani euro-mediterranei appartenenti a culture e religioni diverse e consiste in due scambi giovanili internazionali: il primo sarà realizzato ad Alessandria d’Egitto, presumibilmente nel mese di settembre, mentre il secondo avrà luogo a Gavoi, nel mese di ottobre. Ad entrambe le mobilità parteciperanno trenta giovani sardi ed egiziani con età compresa tra i 18 ed i 25 anni e con minori opportunità geografiche, culturali ed economiche, due giovani con bisogni speciali ed i relativi accompagnatori e quattro group leader.

Le attività in programma prevedono non solo un confronto strutturato su vari argomenti tra i giovani dei due gruppi, ma anche la conoscenza di tutte le caratteristiche dei territori luoghi del progetto. (m.c.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes