Orosei, i residenti si quotano per riparare le buche di Pusortu

OROSEI. A causa delle lungaggini della burocrazia ritardano i lavori per il ripristino della strada di Pusortu che dal centro Orosei porta verso le campagne del paese e allora, alcuni cittadini si...

OROSEI. A causa delle lungaggini della burocrazia ritardano i lavori per il ripristino della strada di Pusortu che dal centro Orosei porta verso le campagne del paese e allora, alcuni cittadini si quotano e acquistano il materiale necessario a colmare le profonde buche presenti sulla carreggiata. Stanchi di attendere che l’ente pubblico avvii il cantiere, venerdì pomeriggio, un gruppo di cittadini volenterosi, si è messo all’opera per ricoprire con un bel po’ di ghiaia il tratto di strada che porta alle loro proprietà.

«In Comune ci hanno detto di aver già indetto una gara d’appalto per la riqualificazione delle strade rurali di penetrazione agraria – dice il portavoce Salvatore Fenu – Siamo poi venuti a sapere che una ditta locale si era aggiudicata l’appalto e che il problema dell’avvio dei lavori era legato al reperimento del materiale adatto al rispristino e che non si sa quando inizieranno i lavori».

«Dopo tante risposte vaghe ed evasive prendiamo l’iniziativa con alcuni confinanti e come d’incanto troviamo il materiale adatto autofinanziandoci di tasca nostra – prosegue il portavoce Salvatore Fenu – La domanda è quindi come mai noi lo abbiamo trovato subito? Questa strada è molto trafficata, ci vivono famiglie con bambini piccoli che ogni giorno devono andare a scuola a frequentare le lezioni, e madri che si recano quotidianamente in paese per fare la spesa e per altre incombenze rischiando ogni giorno di sfasciare l’auto o rimanere intrappolati nel fango». «Nel momento in cui ci siamo autofinanziati – conclude Salvatore Fenu – abbiamo intaccato il bilancio familiare per quelle che sono responsabilità che dovrebbe avere il Comune. Dalle parole siamo passati ai fatti, sostituendoci dunque all’ente pubblico». (s.s.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes