La devastazione di Orrì: tre giorni dopo il grande rogo campagna distrutta e animali morti

TORTOLI'. La natura a ridosso dei paradisi di Orrì e Foxilioni, spiagge del litorale ogliastrino, presenta piaghe terribili lasciate dall'incendio che è divampato sabato 13 luglio ed in parte è ripreso nei giorni successivi. Due dei grossi incendi che hanno provocato danni incalcolabili in Ogliastra potrebbero essere di natura dolosa e su questo indaga la Procura di Lanusei. Un arzanese residente a Torino, Piero Monni, 74 anni, mostra i pezzi della bombola di gas trovati a 50 metri di distanza dopo che è esplosa per il gran calore dell'incendio che ha lambito anche la chiesa di San Salvatore. Il fuoco ha distrutto ettari di alta macchia mediterranea e ogni cosa ha trovato lungo il percorso: automobili, tanti poveri animali, ovili
(foto e testo di Lamberto Cugudda)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes