Da San Pantaleo giro del mondo in coppia: tappa in Cambogia

La storia di Consuelo e Matteo: ora faranno volontariato in una piccola onlus

OLBIA. Una storia di cui non ci si può non innamorare. Matteo Mannoni e Consuelo Filippi - giovane coppia gallurese, di San Pasquale - lo scorso settembre hanno cominciato un lungo viaggio fatto di treni, autobus, autostop, senza un traguardo ma con molte tappe. Sul web sono i "Clandestini in viaggio" e contano molti seguaci, che tengono costantemente aggiornati. Giunti in Asia, i due hanno attraversato la Mongolia, la Russia, la Cina, hanno vissuto per tre mesi in lungo e in largo in Vietnam. Da poche ore sono arrivati in Cambogia in battello, attraverso il fiume Mekong dritti sino alla capitale Phnom Penh. Qui tra pochi giorni i Clandestini in viaggio saranno volontari di "Viva la vida family", una onlus attiva sul territorio e creata da un ragazzo italiano.

Volontari. «Uno degli obbiettivi di questo viaggio intorno al mondo a tempo indeterminato è sempre stato fare un'esperienza di volontariato - spiegano -, il desiderio di renderci utili e di aiutare chi nella vita ha avuto meno fortuna di noi è una nostra priorità». Così, tra le varie associazioni in Asia, conoscono la storia di un italiano, Nicola Regina. «Nel 2016 decise di stabilirsi in Cambogia e fondare una piccola onlus per aiutare bambini e ragazzi di un villaggio. In pochi anni è diventata una bellissima realtà, una sorta di centro culturale che garantisce istruzione per i più piccoli e accesso nel mondo del lavoro per i più grandi». Matteo e Consuelo sono stati in Cambogia già nel 2015 «e abbiamo visto con i nostri occhi la difficile situazione in cui versano alcune zone del paese. Abbiamo scoperto che Nicola per mantenere in piedi la onlus, oltre che dall'aiuto di donazioni private, si avvale di volontari provenienti da tutto il mondo. Per noi è arrivata l'occasione giusta». Così, faranno parte del suo staff. Dal 3 marzo e per venti giorni, vivranno all'interno del 'Viva la vida cultural center'. Alcune delle attività alle quali saranno chiamati sono impartire lezioni di inglese, la gestione della sala computer e della libreria, la cura della fattoria e del giardino, l'organizzazione di workshop sul riciclaggio. «Per renderci utili sin da subito abbiamo creato un tasto all'interno del nostro blog per partecipare con una donazione a propria scelta, l'intero ricavato sarà donato all'associazione, consegnato da noi personalmente».

Il lungo viaggio. Potrebbero essere due personaggi dei racconti orientali di Voltaire; sono, di sicuro, due amanti dell'avventura. «Nei tre mesi in Vietnam non potevamo trovarci meglio - commentano così l'ultimo paese visitato -. Ispirati e guidati dai racconti di Tiziani Terzani siamo partiti dal nord visitando le aree rurali più remote, poi la capitale Hanoi e al sud sino a Ho Chi Minh City». Tutti i racconti dei “Clandestini” sono impregnati di entusiasmo. «Abbiamo incontrato un paese pieno di giovani, in fermento, che cerca di lasciarsi alle spalle gli orrori della guerra con gli Stati Uniti». Ora la Cambogia, il futuro? Chissà. (p.a.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes