Badesi festeggia i cinquant’anni di autonomia

Due giorni di eventi culturali e religiosi. La storia di un paese che fino al 1969 dipendeva da Aggius

BADESI. Badesi compie 50 anni. Il Comune, guidato da Gian Mario Mamia, ha ottenuto l'autonomia da Aggius mezzo secolo fa. Per questo sono in programma dei festeggiamenti di due giorni. Domani e sabato (26 e 27 aprile) si terranno, infatti, in paese le cerimonie commemorative del 50° anno di autonomia comunale organizzate dal Comune e dalla Parrocchia Sacro Cuore di Gesù.

«Sarà un’occasione per ricordare il momento della costituzione dell’autonomia dell’ente - dice il primo cittadino - un passaggio fondamentale per la storia di Badesi che sino all’aprile del 1969 dipendeva dal vasto comune di Aggius. Con il raggiungimento dell’autonomia comunale, i cittadini di Badesi furono in grado di amministrare il proprio territorio, grazie anche alla preziosa esperienza politica maturata negli anni all’interno del Comune di Aggius». Nel corso della manifestazione, sarà anche presentato il libro dal titolo “ Badesi. Il popolo buono. Storia di una transumanza” di don Francesco Cossu, sacerdote di origini badesane. In ricordo della costituzione del Comune, verranno organizzate due serate celebrative. Domani, il primo appuntamento alle 18.15, nel centro polivalente "Vasa". Saranno presenti gli attuali amministratori e gli ex sindaci del paese. Seguiranno la presentazione del libro di don Cossu e l'esibizione del coro Badus. Sabato alle alle 18, nel piazzale comunale di piazza Risorgimento, dopo il saluto delle autorità si muoverà la processione verso la chiesa del Sacro Cuore accompagnata dalla banda musicale "Columbano" di Calangianus. Seguirà la messa celebrata dal vescovo Sanguinetti (all 19). Subito dopo, in piazza Maestrale ci sarà la distribuzione del libro di don Francesco Cossu e la cena conviviale. La serata andrà avanti con la musica dal vivo del gruppo "Funny groove". (s.d.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes