La carica dei ventimila per il Rally Terra sarda

La manifestazione, dal 4 al 6 ottobre, conferma di essere un attrattore turistico Sono 82 i chilometri di percorso, 15 comuni coinvolti, ad Arzachena hotel pieni

SANTA TERESA. L'ottava edizione del “Rally Terra sarda” in autunno alimenta il motore dell'economia turistica in Gallura. Lungo l’intero percorso di gara su asfalto sono attese circa ventimila persone: appassionati delle quattro ruote, giungeranno sia dalla Penisola che dalla Sardegna per assistere alle performance dei loro beniamini, sia i piloti con gli equipaggi e i familiari al seguito. Il presidente della scuderia Porto Cervo Racing snocciola numeri importanti che ruotano intorno all'evento, in programma dal 4 al 6 ottobre. «Conta già un buon numero di iscritti – dice Mauro Atzei –, 65 equipaggi, cinque dei quali stranieri. Ma il numero è destinato a crescere, se ne prevedono più di 80, complice anche lo splendido e accogliente territorio della Gallura, oltre alla passione, all'esperienza e al grande impegno dello staff della nostra scuderia, impegnata da vent'anni in attività sportive di così grande spessore. Siamo orgogliosi, la gara è diventata un punto di riferimento agonistico e un forte attrattore per gli appassionati di rally. Prolunga la stagione turistica, sia nel quartier generale di Arzachena che in Gallura. Abbiamo studiato pacchetti viaggio-soggiorno». Quindici i comuni coinvolti. Oltre ad Arzachena, quartier generale dell'evento in cui da giorni si registra il tutto esaurito nelle strutture ricettive, le nove prove speciali sul percorso di 82 chilometri che abbraccerà il cuore dell'alta Gallura e le località costiere si svolgeranno nei territori di Aglientu, Aggius, Badesi, Bortigiadas, Calangianus, Luogosanto, Luras, Olbia, Palau, Tempio, Sant'Antonio di Gallura, Santa Teresa Gallura, Trinità d'Agultu e Vignola, Viddalba. Il Rally Terra sarda, valido per la Coppa Rally di zona Aci Sport e per il Sardegna Rally cup, richiama in media uno staff tecnico di dieci persone per ciascuno degli 80 equipaggi. Tra piloti, co-piloti, meccanici, tecnici, assistenza e familiari, smuove una carovana di circa mille persone. «Alloggeranno quasi tutte nelle strutture ricettive di Arzachena – commenta Atzei -, ma ci sono prenotazioni anche in altre località della Gallura. La macchina organizzativa non si ferma mai, archiviata ogni edizione del rally lavora a quella dell'anno successivo». Le 300 persone dello staff organizzativo nelle giornate dell'evento alloggeranno nelle strutture in cui si svolgono le gare. Non solo motori. All'evento sono collegate una serie di iniziative: degustazioni, stand per la valorizzazione dei prodotti locali, visite guidate nei siti e promozione delle bellezze dei territori. Campagne sulla sicurezza stradale, ma anche ambientali, come quelle sul riciclo della plastica. L'evento è inserito nel calendario comunale dell'Arzachena summer festival.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes