Coronavirus, 450 turisti in quarantena nell'isola di Santo Stefano

Dopo il ricovero a Sassari di un lavoratore stagionale, gli ospiti e gli addetti del villaggio Uvet possono muoversi ma solo all'interno del recinto del residence in attesa di un tampone di massa

OLBIA. Poteva accadere, vista la quantità di gente che ad agosto si è riversata da tutta Italia nel nord Sardegna. Era inevitabile che accadesse quando molti, troppi, hanno cominciato ad agitarsi tra spiagge e locali come se il Covid fosse solo un brutto sogno e non una tragedia. E così, adesso, i positivi spuntano con una frequenza sempre più inquietante. Anche in Costa Smeralda e dintorni, oltre che nel resto della Sardegna, mentre a Santo Stefano, nell'arcipelago della Maddalena, dopo il ricovero a Sassari di un lavoratore stagionale, circa 450 persone tra ospiti e addetti del Stanto Stefano Resort (Gruppo Uvet) sono costrette alla quarantena "dinamica": possono muoversi ma solo all'interno del recinto del residence in attesa di un tampone di massa.

Articolo completo e altri servizi nel giornale in edicola e nella sua versione digitale

WsStaticBoxes WsStaticBoxes