Covid, Temussi a Olbia: l'sms un fallimento, via ai vaccini over 80 a Buddusò, Oschiri e Santa Teresa

Il commissario straordinario Ares-Ats ammette che per raggiungere gli anziani è stato necessario cambiare metodo, fondamentale la collaborazione con i sindaci

OLBIA. Ammette il fallimento del meccanismo dell’sms per raggiungere gli over 80 per il vaccino contro il Covid. Precisa che la scelta, già accantonata, era stata suggerita dall’assessorato regionale alla sanità. E garantisce un cambio di passo nella campagna di vaccinazione.

Massimo Temussi, commissario straordinario di Ares-Ats parla senza filtri davanti ai sindaci e delegati dei 26 comuni della Assl di Olbia riuniti nella conferenza socio sanitaria. Temussi inaugura una nuova era nei rapporti tra l’azienda sanitaria e i sindaci, basata sulla collaborazione e il coinvolgimento diretto.

“Il sistema degli sms non ha funzionato per contattare gli over 80 e infatti lo abbiano messo da parte - conferma Temussi -. Ma il motivo è molto semplice: gli elenchi degli ottantenni ce li hanno i sindaci, ed é con loro che abbiamo avviato la collaborazione per la vaccinazione. Sono un prezioso aiuto in questa fase e lo saranno anche in futuro. I vaccini sono importanti, ma in contemporanea si deve fare prevenzione, evitando che i pazienti arrivino in ospedale”.

La linea per procedere con le vaccinazioni degli over 80 é stata tracciata. Si parte la prossima settimana con i comuni più lontani dalle strutture ospedaliere.

Martedi 9 marzo Buddusò, Oschiri e Santa Teresa. Mercoledì 10 marzo a Berchidda e San Teodoro; giovedì 11 marzo ad Alà dei sardi e Loiri Porto San Paolo.  Via via verranno comunicati gli altri.

Nel frattempo a Olbia si prosegue con la vaccinazione degli over 80 giá contattati. 

WsStaticBoxes WsStaticBoxes