Olbia, Nizzi: «Il mio Puc disegna una città migliore»

Il sindaco: «Gli hotel a Costa Turchese li farei costruire domani. Murta Maria? Diventerà un giardino»

OLBIA. «Il nuovo Puc disegna una città migliore, ecosostenibile, a misura d’uomo, senza auto in centro e con sempre più spazi verdi e piste ciclabili». Il sindaco Settimo Nizzi racconta il piano urbanistico appena votato a maggioranza dal consiglio comunale dopo tre giorni di maratona in aula per esaminare le 800 osservazioni presentate dai cittadini (22 approvate all’unanimità). 

Su Costa Turchese e gli hotel a Capo Ceraso: «Due alberghi a 5 stelle che porteranno in dote 500 ettari di verde riqualificato. Un valore enorme per la città, che l’ente pubblico da solo non potrebbe mai realizzare, il privato sì. Per quanto mi riguarda, questi alberghi li farei costruire già domani».

E su Murta Maria. «La frazione diventerà un giardino – dice il sindaco–. Il Puc prevede nuovi insediamenti per circa duemila persone ma saranno restituite all’uso pubblico grandi porzioni di territorio che diventeranno spazi verdi, servizi e nuova viabilità». 

L'intervista completa sul giornale in edicola e nella versione digitale

WsStaticBoxes WsStaticBoxes