Treno, disabili e disservizi

ORISTANO. Lo scivolo, anche se con una pendenza eccessiva, ti garantisce di arrivare sino ai binari, ma il treno poi non dispone di un servizio per i disabili. Non è una novità, ma le ferrovie in...

ORISTANO. Lo scivolo, anche se con una pendenza eccessiva, ti garantisce di arrivare sino ai binari, ma il treno poi non dispone di un servizio per i disabili. Non è una novità, ma le ferrovie in Sardegna si sono dimenticate di abbattere le barriere architettoniche. Ne sa qualcosa una coppia dell'Oristanese, quando alcuni giorni fa ha dovuto raggiungere il capoluogo regionale. Per la donna che accompagnava il marito disabile, in carrozzina, è stata una vera e propria odissea.

Come hanno raccontato gli stessi protagonisti, alcuni giorni fa, la coppia si è recata a Cagliari per effettuare delle visite. Dopo aver acquistato il biglietto hanno raggiunto il binario 3 per poter salire sul treno delle 16,30. Con grande fatica, la donna, poi aiutata da altri passeggeri, è riuscita a far arrivare la carrozzina dopo aver affrontato il sottopassaggio con un dislivello da fare invidia ad una salita del giro d'Italia.

Poi è arrivata l'altra sorpresa, il treno non disponeva di uno scivolo per i disabili. Ancora una volta la donna ha dovuto chiedere aiuto agli altri passeggeri.

Non solo, la donna non ha potuto nemmeno usufruire dello sconto, quale accompagnatrice del disabile, che sarebbe previsto dalla carta dei viaggiatori. (e. s.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes