Viaggio-odissea di un disabile, la risposta di Ferrovie Italiane

ORISTANO. Dopo la disavventura di un disabile in carrozzella che, insieme alla sua accompagnatrice, ha fatto salti mortali per raggiungere in treno Cagliari, è arrivata la replica delle Ferrovie...

ORISTANO. Dopo la disavventura di un disabile in carrozzella che, insieme alla sua accompagnatrice, ha fatto salti mortali per raggiungere in treno Cagliari, è arrivata la replica delle Ferrovie Italiane. Il loro viaggio sarebbe potuto essere assolutamente più facile se avessero contattato il numero unico (199 30 30 60) di assistenza per le persone a mobilità ridotta. «Il servizio, che va prenotato fino a 24 ore prima del viaggio, è curato direttamente da personale specializzato di Rete ferroviaria italiana – si legge in una nota – ed assicura in oltre 250 stazioni l’assistenza delle persone disabili con speciali carrelli elevatori. La stazione di Oristano, come altre 5 nell'isola (Cagliari, Macomer, Olbia, San Gavino e Sassari), fa parte del circuito di assistenza disabili ed è dotata di rampe di accesso ai binari. Dalla stazione di Oristano, inoltre, partono ogni giorno verso Cagliari 6 treni Minuetto, dotati di speciali posti dedicati ai disabili non deambulanti. L'accompagnatrice, infine, avrebbe viaggiato gratis, dotandosi della Carta blu, ottenibile attraverso la documentazione medica della disabilità». Tutto chiaro, se queste informazioni, fossero state fornite dagli addetti delle Ferrovie. La biglietteria della stazione di Oristano è infatti spesso chiusa anche al mattino. (e.s.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes