Rimborsi chilometrici gonfiati, consigliere provinciale a processo a luglio

L'ex consigliere provinciale Mario Olla

Mario Olla è accusato di aver falsificato il proprio luogo di residenza

ORISTANO. Aveva la residenza a Samugheo, suo paese natale, ma in realtà viveva a Oristano. Nonostante la sua casa in città distasse solo poche centinaia di metri dalla sede della Provincia, il consigliere Mario Olla, durante la scorsa legislatura, chiedeva i rimborsi chilometrici facendo figurare che viaggiava da Samugheo sino al capoluogo per ogni appuntamento politico.

Il giudice per le udienze preliminari Annie Cecile Pinello ha così accolto la richiesta del pubblico ministero Paolo De Falco e ha deciso il rinvio a giudizio per truffa. La prima udienza è stata fissata per il 13 luglio.

La difesa del consigliere provinciale oggi appartenente al Gruppo Misto, affidata agli avvocati Piero Franceschi e Massimo Ledda, si baserà sul fatto che da sempre Mario Olla avesse mantenuto la residenza a Samugheo, dove nello stesso periodo era assessore comunale. Dal punto di vista economico gli sarebbe quindi convenuto chiedere i rimborsi al Comune e non alla Provincia

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes