Il ricordo di Gramsci: cultura ed eventi per il pensatore

GHILARZA. In occasione dell’82° anniversario della morte di Antonio Gramsci si svolgerà una lunga serie di eventi commemorativi. L’edizione 2019 della rassegna, messa a punto dalla Fondazione Casa...

GHILARZA. In occasione dell’82° anniversario della morte di Antonio Gramsci si svolgerà una lunga serie di eventi commemorativi. L’edizione 2019 della rassegna, messa a punto dalla Fondazione Casa Museo Antonio Gramsci, esordisce il 25 con l’incontro dal titolo Cultura e politica ne L’Ordine Nuovo. Riflessioni sul centenario con i contributi del direttore della Fondazione Gramsci di Roma, Francesco Giasi, e lo scrittore e storico David Bidussa. Le celebrazioni riprenderanno il 26 nella torre aragonese con la presentazione del progetto sul polo museale dedicato ad Antonio Gramsci. Nel giorno dell’anniversario della morte di Gramsci sarà deposto nel cimitero di Ghilarza un omaggio floreale sulla tomba della madre Giuseppina Marcias, recentemente restaurata per iniziativa della Fondazione. A seguire, nella torre aragonese il professor Pietro Clemente terrà una conferenza sul pensatore sardo secondo l’interpretazione dell’artista Francesco Del Casino. Nel pomeriggio Clemente disquisirà di Gramsci e delle tradizioni popolari con Giuseppe Vacca, presidente della commissione scientifica dell’Edizione nazionale degli scritti di Antonio Gramsci. La giornata si concluderà nell’auditorium comunale con il concerto Garofani Rossi di Daniele Bonaventura Band’Union. Il 28 aprile, in occasione della seconda edizione della rassegna Muristenes in Beranu, la Fondazione sarà nuovamente ospitata nel muristene del novenario di San Serafino appartenuto alla famiglia Gramsci. Al suo interno sarà allestita la mostra I Gramsci a Ghilarza: una storia lunga più di un secolo. Le commemorazioni termineranno il 30 aprile nella torre aragonese con la manifestazione Gramsci incontra la musica, organizzato con lo staff de La Settimana Classica. (mac)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes