Il premio Ichnos ai pastori sardi che hanno gettato il latte per difendere il proprio lavoro

Sul palco della manifestazione di Sedilo il riconoscimento è stato ritirato da Nando Puddu, il primo allevatore a compiere il gesto di protesta

SEDILO. I delegati dei pastori al tavolo delle trattative nella protesta del latte ovino hanno ricevuto il premio Ichnos per aver combattuto per salvare il proprio di lavoro.

Il tema di quest'anno della manifestazione, che si è svolta a Sedilo oggi, domenica 16 giugno, era "gli incendi e lo spopolamento": il premio e stato ritirato da Nando Puddu il primo allevatore che ha buttato a terra il latte dal suo refrigeratore.

Un gesto che è poi diventato l'emblema della protesta nella vertenza per ottenere un prezzo del prodotto più remunerativo per i produttori.

Gianuario Falchi, a nome della delegazione presente (Nenneddu Sanna e appunto Puddu), ha ringraziato tutta la Sardegna «per la solidarietà dimostrata» e ha invitato i sindaci «a battersi per far consumare i nostri prodotti in mense, scuole, ospedali e strutture pubbliche: questo salverebbe il nostro lavoro ed eviterebbe lo spopolamento».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes