Nuovo sagrato per la basilica romanica

Santa Giusta, lavori per 120mila euro. Rifatto anche l’impianto di illuminazione

SANTA GIUSTA. Edificata tra il 1135 e e il 1145, la Basilica di Santa Giusta è una delle massime espressioni dell’arte Romanica in Sardegna.

Una cattedrale ricca di storia e bellezza, che svetta nel centro lagunare e che da tempo è meta di centinaia di visitatori.

In questi giorni la struttura è interessata da lavori di restauro, infatti si lavora per rinnovare e abbellire il sagrato, grazie a un progetto finanziato con centoventimila euro e che riguarda i centri storici integrali. Verrà rinnovata la pavimentazione, seguendo alla lettera i dettami della Soprintendenza. Ma non solo, i lavori riguarderanno anche le fogne e la rete dell’acqua piovana. Si procederà poi con un nuovo impianto di illuminazione che riguarderà la Basilica e il sagrato e poi la parte bassa della cattedrale, per quel che riguarda gli spazi esterni. L’edificio di culto manterrà intatta la sua bellezza e i lavori riguarderanno interventi non più procrastinabili. La basilica dedicata alla santa martire potrà mostrarsi in tutta la sua imponenza ai numerosi turisti che presto passeranno per Santa Giusta per assistere alla Regata dei fassoni, prevista per il trenta giugno. (ni.po.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes