Lai e Deledda, due muse ispiratrici

La scrittrice e l’artista hanno ispirato il progetto “Andando via”

ZEDDIANI. Il filo teso dall’artista Maria Lai raggiunge Zeddiani dove sabato, alle 19.30 nei locali dell’ex montegranatico, viene inaugurata l’esposizione che resterà aperta sino al 5 luglio. Sarà composta da opere provenienti da 23 comuni sardi, dove ne è stata realizzata una e tra questi non poteva mancare Zeddiani, luogo simbolo dell’arte tessile isolana che ha visto coinvolti maestri come Antonio Corriga e Italo Antico. In quest’occasione fondamentale è stata la collaborazione di Mariangela Cubadda, storica dirigente della Cooperativa Tessitrici di Zeddiani. Sono paesi e comunità che si uniscono attraverso il telaio e grazie all’arte della tessitura percorrono insieme un lungo segmento espositivo nel nome di Grazia Deledda e Maria Lai.

Il progetto culturale è stato ideato e sviluppato da Giuditta Sireus sugellando l’incontro tra la scrittrice nuorese e l’artista di Ulassai avviene grazie alla riscoperta del monumento che Maria Lai ha dedicato a Grazia Deledda e che si trova a pochi passi dalla chiesa della Solitudine a Nuoro dove riposano le spoglie del Premio Nobel. Undici piloni in cemento armato ospitano le sculture di Maria Lai con le figure stilizzate delle donne descritte nei romanzi deleddiani. Un’opera non trasportabile, fruibile solo in quel particolare luogo, così dove si ferma il monumento prendono corpo l’idea e il sogno di Giuditta Sireus di portarlo in giro per il mondo raccontandolo con musica, parole, trame, disegni, telai e antichi e moderni saperi come la creazione di una rete di tessitrici che hanno condiviso il progetto culturale “Andando Via”.

Sabato prossimo al Montegranatico ne parleranno i sindaci di Zeddiani Claudio Pinna e di Galtellì Giovanni Santo Porcu, i dirigenti delle rispettive Pro Loco Antonello Zireddu e Salvatore Marras. La presentazione dell’opera sarà a cura di Giuditta Sireus ideatrice e direttrice artistica, delle tessitrici Mariangela Cubadda e Arianna Pintus di Tratalias, della scrittrice Giovanna Uccheddu. L’incontro sarà coordinato da Veronica Cabras. Alle 21.30 “Parole e note tra i fili di un telaio”, evento letterario-musicale curato dalla biblioteca comunale e dalla scuola civica di musica Nino Dispenza.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes