Trasporti penalizzati dal Barigadu al Mandrolisai

NEONELI. Più servizi ai pendolari delle aree geografiche che patiscono la condizione dell'isolamento. Li reclama l'amministrazione comunale in una lettera inviata all'Arst e all’assessore regionale...

NEONELI. Più servizi ai pendolari delle aree geografiche che patiscono la condizione dell'isolamento. Li reclama l'amministrazione comunale in una lettera inviata all'Arst e all’assessore regionale ai trasporti. Nella missiva si chiede di estendere la linea Ortueri-Cantoniera Ortuabis al paese del Barigadu, che rientra solo nel tragitto inverso. Il motivo è l’esigenza di raggiungere più agevolmente Sorgono, sede di ospedale e di due istituti d'istruzione superiore. L'assenza di una corsa mattutina penalizza non poco i pazienti del San Camillo e gli studenti pendolari, che negli anni si sono visti costretti a scegliere altre sedi scolastiche a causa dei collegamenti carenti. Secondo il sindaco, potenziare la tratta Ortueri-Sorgono determinerebbe ricadute positive in chiave antispopolamento. «In passato diversi studenti hanno intrapreso gli studi presso il liceo scientifico e l'istituto professionale per l'agricoltura del centro del Mandrolisai, salvo ritirarsi a metà anno per l'impossibilità delle famiglie di garantire autonomamente il trasporto», ricorda Salvatore Cau evidenziando anche i disagi sopportati dai concittadini che a cadenza settimanale si recano al San Camillo per prelievi, esami e visite specialistiche.(mac)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes