Ritrovata una bomba a mano gli artificieri la fanno brillare

LACONI. Un ordigno esplosivo è stato messo in sicurezza e fatto esplodere, ieri mattina, dai carabinieri. Si tratta di una bomba a mano, presumibilmente risalente alla seconda guerra mondiale,...

LACONI. Un ordigno esplosivo è stato messo in sicurezza e fatto esplodere, ieri mattina, dai carabinieri. Si tratta di una bomba a mano, presumibilmente risalente alla seconda guerra mondiale, ritrovata nella periferia del paese. A notare l’ordigno, abbandonato sul ciglio della strada, in una zona distante dall’abitato, ma comunque trafficata, è stato un passante che resosi conto della potenziale pericolosità di quanto rinvenuto, ha subito allertato i carabinieri della stazione del paese. I militari dell’Arma hanno prima messo in sicurezza l’area, quindi hanno richiesto l’immediato intervento dei loro colleghi artificieri antisabotaggio del Comando provinciale di Cagliari. Valutata la pericolosità dell’ordigno bellico, che si presentava in pessimo stato di conservazione, gli artificieri hanno fatto brillare la bomba all’interno di una cava dismessa evitando così qualsiasi rischio per le persone. (iv.ful.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes