Due secoli di vita nel paese di Silì tra storia, immagini e artigianato

ORISTANO. Domani alle 18, i locali della ludoteca di Silì ospitano terrà la conferenza “Sibì, terra e ludu. Cummenti seus e cummenti fiaus”. L’evento, inserito nel calendario del Settembre Oristanese,...

ORISTANO. Domani alle 18, i locali della ludoteca di Silì ospitano terrà la conferenza “Sibì, terra e ludu. Cummenti seus e cummenti fiaus”. L’evento, inserito nel calendario del Settembre Oristanese, è ideato dalla Fondazione Oristano e dall’assessorato alla Cultura e organizzato in collaborazione con l’assessorato alle Attività produttive, con Terracotta, centro di documentazione della ceramica di Oristano e con l’associazione Culturale Mollu e Sannas di Silì.

A pochi giorni dalla festa patronale di San Michele Arcangelo è stato organizzare a Silì il primo incontro della nuova serie di eventi culturali cittadini promosso da Museo Oristano “La città e le sue frazioni”. Il primo appuntamento presenterà il lungo lavoro di ricerca di documenti, archivistici e fotografici su Silì, realizzato da Antonio Sanna, al quale seguirà un’analisi dell’economia e della società della stessa comunità tra XIX e XX secolo, a cura di Doriana Licheri. Uno spazio importante sarà infine dedicato alla tradizionale lavorazione e produzione artigianale delle tegole. A tal proposito sarà la responsabile dell’Archivio storico comunale, Antonella Casula, a introdurre la parte finale della serata che si concluderà con la proiezione del video Terra Strangia, documentario di Cinzia Carrus e Nicola Marongiu dedicato a questa tipica e storica espressione artigianale di Silì, realizzato dall’assessorato alle Attività produttive in collaborazione con l’Archivio storico comunale.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes