Torangius, rapina per 2mila euro e spunta un chilo di droga

ORISTANO. Nemmeno gli interrogatori dipanano la matassa intricata dell’episodio di domenica. La rapina con tanto di coltellate nella zona tra i campi sportivi e la chiesa di San Paolo, nel quartiere...

ORISTANO. Nemmeno gli interrogatori dipanano la matassa intricata dell’episodio di domenica. La rapina con tanto di coltellate nella zona tra i campi sportivi e la chiesa di San Paolo, nel quartiere di Torangius, presenta ancora zone d’ombra. Qualcosa però appare certo: il bottino è stato di 2.000 euro, soldi che i due arrestati si sarebbero divisi non in parti uguali. Matteo Massa avrebbe tenuto per sé 1.250 euro, mentre Francesco Solinas si sarebbe portato a casa i 750 euro ritrovati in un’area condominiale della palazzina in cui abita.

All’udienza di convalida di ieri, i due fermati hanno anche scelto strategie differenti. Francesco Solinas si è avvalso della facoltà di non rispondere e successivamente l’avvocato Gianfranco Siuni si è opposto alla convalida della misura cautelare in carcere sollecitata dal pubblico ministero Andrea Chelo. Dalla sua ha il fatto che Matteo Massa, difeso dall’avvocatessa Anna Maria Uras, avrebbe confermato di aver avuto una lite con la vittima dell’aggressione e di aver avuto con sé il coltello. Questo fatto è poi confermato da un testimone oculare che dal balcone di un palazzo avrebbe visto la scena e notato il giovane estrarre dallo zaino il coltello.

Molto più contrastanti le versioni sull’inizio dell’aggressione. L’ipotesi sostenuta dalla procura, che coordina le indagini affidate ai carabinieri della Compagnia di Oristano guidati dal capitano Francesco Giola, è che i due amici abbiano organizzato la rapina ben sapendo che quella è una zona di spaccio e che dentro lo zaino della vittima avrebbero trovato dei soldi – quelli presi erano tutti in contanti con sole banconote da 5 e 10 euro –. Sarebbero quindi arrivati nella zona dei campi sportivi con il volto parzialmente mascherato e avrebbero preteso la consegna dello zaino dove oltre ai soldi ci sarebbe stato un chilo di marijuana, anche questo ritrovato dai carabinieri. Facile prevedere che una parallela indagine per spaccio verrà aperta quanto prima. (e.carta)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes