L’Azzurra riparte dalla D e rilancia il vivaio

Basket, iniziata ieri la stagione. Il presidente Martani: «Sogniamo di tornare nei campionati nazionali»

ORISTANO. L’Azzurra Basket riparte tra l’ottimismo di un progetto ambizioso e le incognite di un momento denso di incertezze. «Riprendiamo le nostre attività ed è un passo tutt’altro che scontato – sottolinea il presidente, Roberto Martani –. Non sappiamo ancora quale sarà il futuro dello sport. Al momento sappiamo che non potremo avere pubblico, ma i nostri ragazzi hanno il diritto di svolgere la pratica sportiva. Sono iniziate le operazioni di sanificazione della palestra che utilizziamo: abbiamo concordato un intervento con l’amministrazione comunale e da ieri sono ripartite le attività sia del settore giovanile che della proma squadra. Vogliamo trasmettere ottimismo».

Ottimismo che si riflette nelle ambizioni societarie in vista della prossima stagione. «La squadra senior che partecipa alla serie ha come obiettivo quello di fare il salto di categoria. L’ambizione è quella di riportare Oristano nel basket nazionale nell’arco di un paio di anni. Ovviamente questo obiettivo è legato all’implementazione del settore giovanile e in tal senso sarà di fondamentale importanza il supporto che arriverà da due tecnici esperti provenienti dalla penisola che hanno sposato il nostro progetto».

Il progetto non riguarda solo il capoluogo, ma mira a unire diverse realtà della provincia. «Stiamo stringendo dei rapporti con altre società – ha spiegato Roberto Martani –, perché da soli è tutto più difficile e abbiamo la necessità di collaborare. Non vogliamo essere dominanti a livello provinciale, bensì sposare un’idea e unire le forze. Lo scorso anno è avvenuto con Terralba, spero che si prosegua su questa strada anche con altre società. Il mio sogno è una società chiamata Provincia di Oristano o Giudicato di Arborea, per fare qualche esempio, che mira a una dimensione nazionale: penso che sia un obiettivo raggiungibile, abbiamo anche un palazzetto nuovo che si presta a questo».

La scorsa stagione ha conosciuto delle difficoltà logistiche legate agli impianti e tutt’ora i problemi col Comune non sono del tutto risolti. «Siamo in continuo contatto con l’amministrazione e stiamo collaborando, in particolare con l’assessore ai Lavori pubblici Francesco Pinna che si è mostrato sensibile a questo tema. Conosciamo i problemi legate alla gestione delle palestre, ci siamo resi disponibili anche per il nuovo palazzetto dello sport tramite un bando di affidamento. Crediamo di essere in grado di poterla gestire, è importante che si capisca che le palestre sono importanti quanto e come le scuole».

Intanto il progetto delle squadre ha preso forma. Ad allenare la serie D sarà Giancarlo Bogo, mentre il coordinamento del settore giovanile è affidato al confermato Massimo Poli. Il responsabile del minibasket sarà infine Christian Narciso, appena sbarcato in Sardegna e pronto per la nuova avventura.

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes