In mostra l’arte dell’intreccio

In casa Ramsar le più belle e originali lavorazioni della tradizione

SAN VERO MILIS. Dallo scorso 5 agosto è in corso la mostra etnografica denominata “L’arte dell’intreccio”. L’esposizione, allestita nello spazio del Centro Visite – Casa Ramsar, nella via Santa Barbara, sta riscuotendo un buon successo di pubblico. L’arte dell’intreccio fino a qualche decennio fa era molto praticata nel piccolo centro del Campidano oristanese, dove gli abilissimi artigiani locali realizzavano manufatti per la casa, come le corbule (contenitori di varia misura e tipologia) da utilizzare per la preparazione e la successiva conservazione del pane o di altri alimenti; altri servivano per separare il grano da macinare dalle impurità residue; altri ancora rivestivano i contenitori dell’acqua o del vino. Alcuni di quei manufatti, venduti nei paesi vicini e nel resto dell’isola, oltre ad essere apprezzati per la loro utilità, data la finezza della lavorazione, spesso impreziosita con i disegni della tradizione sarda, erano delle vere e proprie opere d’arte e venivano considerati componenti d’arredo. La mostra etnografica dell’arte dell’intreccio si potrà visitare ancora per qualche giorno nei seguenti orari nelle giornate di mercoledì: dalle 10 alle 12; venerdì: dalle 17.30 alle 19.30. La mostra è stata organizzata dal Comune in collaborazione con Maristanis e Med Sea. (pi.maro)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes