«Cacciatori, non sparate sulle linee elettriche»

MORGONGIORI. Disservizi elettrici causati da pallini vaganti. È uno scherzo? Non proprio. Non è infatti un evento raro colpire e danneggiare i cavi elettrici nel corso di una battuta di caccia, ma...

MORGONGIORI. Disservizi elettrici causati da pallini vaganti. È uno scherzo? Non proprio. Non è infatti un evento raro colpire e danneggiare i cavi elettrici nel corso di una battuta di caccia, ma soprattutto può essere pericoloso. Talvolta i danni agli impianti si notano dopo tempo, nel momento in cui si verifica un guasto che provoca interruzioni di corrente. Per evitare simili incidenti il Comune ha recentemente pubblicato un avviso rivolto ai cacciatori con l’invito di prestare maggiore attenzione durante l’attività venatoria onde evitare danneggiamenti e situazioni di pericolo per l’incolumità personale.

«L’utilizzo improprio di armi da caccia: pistole, fucili, carabine – spiega il documento del Comune – sta causando un crescente aumento delle interruzioni nell’erogazione dell’energia elettrica. L’esplosione di fucilate o comunque di colpi di arma da sparo in prossimità degli impianti può risultare potenzialmente pericolosa per chiunque si trovi nelle vicinanze e può provocare danni sia alle reti di distribuzione di energia elettrica sia agli impianti delle utenze da esse alimentate. Si ricorda pertanto che le linee elettriche di distribuzione sono da considerarsi permanentemente in tensione e che i colpi esplosi dalle armi da caccia possono danneggiare gli impianti elettrici, con conseguente pericolo per le persone che si trovano nelle loro vicinanze».

Tempo addietro anche E-distribuzione aveva lanciato raccomandazioni ai cacciatori per prevenire gli incidenti. Tra i consigli, c’è quello di non sparare in prossimità di linee elettriche e verificare la posizione delle stesse e delle apparecchiature sul terreno in cui si spara. In aree boschive gli impianti potrebbero non essere immediatamente visibili. Bisogna quindi prestare attenzione ai segnali di pericolo posti sugli impianti, non sparare agli uccelli che si posano sulle linee e, se il danno dovesse provocare la caduta del conduttore, non bisogna avvicinarsi al cavo per evitare il minimo rischio di elettrocuzione. Se si dovessero verificare danneggiamenti, l’Enel invita i cacciatori a segnalare subito al numero verde 803500, operativo 24 ore su 24, tutti i giorni della settimana.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes