Amianto, «bomba ecologia» in un rudere di via Sassari

ORISTANO. Un tetto interamente realizzato in lastre di amianto, sul punto di crollare definitivamente con rischi enormi per la salute dei residenti della zona. Siamo in via Sassari, tra il Foro...

ORISTANO. Un tetto interamente realizzato in lastre di amianto, sul punto di crollare definitivamente con rischi enormi per la salute dei residenti della zona. Siamo in via Sassari, tra il Foro Boario e la stazione ferroviaria, e la denuncia arriva da Giampaolo Lilliu, presidente dell'associazione Ex esposti amianto. La situazione in effetti è già compromessa: parte del tetto è crollata da tempo, spezzando alcune lastre che dunque hanno già sparso nell'aria la fibra che, se respirata, può provocare gravi malattie del sistema respiratorio. «Ma il peggio può ancora essere evitato – conferma Lilliu – se le autorità competenti interverranno per mettere in sicurezza l’immobile e l’area circostante». L’associazione ha inviato una segnalazione al Comune e all’ufficio di igiene pubblica della Assl: «Anche se l’immobile appartiene a privati, il Comune ha il dovere di tutelare i cittadini e obbligare il privato alla bonifica dell'amianto, dopo aver chiesto alla struttura sanitaria competente di effettuare le analisi» spiega Lilliu. L'intervento non può essere rimandato: gli anni di abbandono e le condizioni atmosferiche hanno già trasformato l'immobile in una pericolosa bomba ecologica e sanitaria». (dav.pi.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes