Provinciale 71, finalmente il via ai lavori

L’Unione del Barigadu ha ricevuto i fondi della Regione ed è stata delegata a seguire l’intervento

BUSACHI. Si comincia a intravedere la fine della lunga attesa per la riapertura della strada provinciale 71 tra Busachi e Samugheo, interrotta da quindici mesi a causa di una frana all'altezza del quinto chilometro.

Lunedì sono stati appaltati i lavori e nel giro di tre o quattro settimane, il tempo di effettuare le verifiche di rito sui requisiti dell'impresa aggiudicataria, dovrebbe essere allestito il cantiere.

L'intervento di manutenzione straordinaria sarà eseguito sul ponte che nel dicembre del 2019 aveva ceduto a causa dello smottamento del terreno sottostante. L'attraversamento sarà consolidato mediante la sostituzione della struttura tubolare con il calcestruzzo.

Per la realizzazione dell'opera l'Unione del Barigadu aveva ricevuto un finanziamento di 380mila euro dalla Regione e aveva ottenuto dalla Provincia la delega a seguire tutte le fasi dell'iter, dalla progettazione fino all'esecuzione dei lavori, che salvo imprevisti dovrebbero terminare prima dell'estate.

Con il ribasso d'asta del 33 per cento offerto dall'impresa aggiudicataria il costo delle lavorazioni si è ridotto a 167mila euro, ma a parte il notevole risparmio, quel che più preme agli utenti della strada è di poter mettere fine ai disagi che comportano i tragitti alternativi nettamente più lunghi.

Dopo la riapertura del viadotto di Santa Chiara, sarà ripristinata la viabilità su un'altra arteria importante per i trasporti e gli spostamenti nel Barigadu.

Tuttavia permarranno altre situazioni di pericolo lungo la provinciale 71, denunciate dal sindaco di Busachi che più volte ha lanciato l'allarme sulla presenza di altri ponti tubolari in condizioni non ottimali. (mac)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes