Foro Boario fine dell’incubo, lavori contro gli allagamenti

ORISTANO. Sarà la volta buona? Il problema degli allagamenti al Foro Boario è uno di quei temi che si ripresenta ciclicamente ogni anno. Nel 2000, ai tempi della giunta di Piero Ortu, furono...

ORISTANO. Sarà la volta buona? Il problema degli allagamenti al Foro Boario è uno di quei temi che si ripresenta ciclicamente ogni anno. Nel 2000, ai tempi della giunta di Piero Ortu, furono stanziati 245 milioni di lire per intervenire sulle condotte fognarie. Il problema degli allagamenti sarebbe dovuto diventare un lontano ricordo, ma vent’anni dopo nulla è cambiato. Ora, ci prova anche la giunta Lutzu che mette sul tavolo un finanziamento regionale da 370mila euro e approva il progetto di fattibilità tecnico-economica.

«È uno dei problemi cronici di quella parte della città, che riguarda residenti, imprese e tutti coloro che utilizzano questo importante ingresso. Attraverso questo progetto vogliamo risolverlo definitivamente», spiegano il sindaco Andrea Lutzu e l’assessore ai Lavori pubblici Francesco Pinna. «Il progetto si collega con la riqualificazione dell’area di via Marconi e con il completamento degli interventi dell’ex Foro Boario», afferma il sindaco, riferendosi ai lavori che stanno interessando i due ingressi cittadini di via Vandalino Casu e via Guglielmo Marconi, dove il rifacimento della sede stradale sarà accompagnato dalla messa in opera di due trincee drenanti.

Gli allagamenti, che si ripetono puntuali ogni volta che piove un po’ più del solito, dipendono dall’inadeguatezza della rete fognaria. «Le acque meteoriche, a causa delle condizioni delle caditoie esistenti, poche e mal posizionate e di conseguenza insufficienti a intercettare i deflussi delle acque, non vengono raccolte nella rete di dreno e continuano a scorrere in superficie accumulandosi nel punto più depresso, all’incrocio tra via Sardegna e via Casu», spiega l’assessore Pinna.

La realizzazione di nuove caditoie e gli interventi su condotte e collettori riguardano tutta la zona: in via Sardegna saranno realizzate nuove caditoie e una canaletta, in via Umbria dove le caditoie saranno posizionate ogni trenta metri. A queste strade si aggiungono via Casu, via Ricovero e via Versilia. (dav.pi.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes