Arresti e misure cautelari per 98 persone

La polizia di Stato festeggia il proprio anniversario e fa il resoconto di un anno di attività

ORISTANO. Alla cerimonia del 169° anniversario della fondazione della polizia di Stato hanno partecipato il questore Giuseppe Giardina e il vice prefetto vicario Danila Congia. È stata l’occasione per fare il resoconto dell’attività annuale partendo da un primo dato positivo ovvero la diminuzione dei reati. Entrando nel dettaglio sono state arrestate o sottoposte a misura cautelare 98 persone, mentre 260 sono state quelle denunciate. Tra le attività più importanti c’è la riapertura del vecchio caso dell’omicidio di Soddì a opera della Squadra mobile con l’arresto del presunto responsabile della rapina conclusa con la morte della vittima. Più recente è l’arresto per la rapina alla Banca d’Arborea a Donigala, mentre risalgono a qualche mese fa i domiciliari per tre persone accusate di furti in casa ai danni di anziani. Ci sono poi il caso di violenza sessuale su un minore di dieci anni e quelli che hanno portato 14 misure cautelari per violenze di genere. Ancora l’arresto per tentato omicidio e sequestro di persona a seguito dell’intervento effettuato per liberare un uomo e la figlia presi in ostaggio da una persona che si era barricata in una casa; 11 tra arresti e misure cautelari riguardano reati legati agli stupefacenti, alla detenzione di armi e una truffa aggravata con estorsione da quasi 100mila euro.

La Divisione polizia anticrimine ha emesso invece 90 misure di prevenzione, tra cui 22 ammonimenti del questore, che ha inoltre proposto al Tribunale distrettuale di Cagliari l’applicazione della misura della sorveglianza speciale e il sequestro dei beni per una persona coinvolta in un traffico di droga. L’attività informativa e investigativa della Digos è stata assai utile: gli agenti hanno lavorato in prima linea nella gestione delle manifestazioni pubbliche.

L’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico ha registrato un aumento delle chiamate ricevute al 113 e ha dato il via a più di 2mila servizi, identificando 21mila persone, arrestandone 4 e denunciandone 32. Il Reparto prevenzione crimine Sardegna ha controllato 40mila persone, 72.500 veicoli e elevato 413 contravvenzioni al codice della strada. Nella lotta ai reati contro il patrimonio e allo spaccio di droga ha arrestato 32 persone e ne ha denunciate 82. Dall’Ufficio immigrazione emergono invece dati sulla presenza di cittadini extracomunitari in provincia che sono 1.576. Sono invece 496 i permessi di soggiorno rilasciati, mentre 33 sono i decreti di espulsione e 24 gli ordini di abbandonare il territorio nazionale emessi dal Questore. La Polizia stradale, ha rilevato 98 incidenti, di cui 5 mortali, 2.941 sono state le contravvenzioni accertate e 71 le persone denunciate per la guida in stato di ebrezza. La Polizia ferroviaria ha identificato circa 9.000 persone nelle stazioni e scortato 80 treni.

Il VII Reparto volo ha effettuato 352 missioni per 393 ore di volo. La Polizia postale ha ricevuto 105 denunce per reati informatici, ha effettuato 517 controlli negli uffici postali e denunciato 65 persone.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes