I Riformatori: «Dibattito in aula»

Dalla discussione in consiglio potrebbero derivare nuove proposte e iniziative

CAGLIARI. Il piano di dimensionamento scolastico va sospeso per essere discusso dal consiglio regionale. È quanto chiede il capogruppo dei Riformatori, Attilio Dedoni, che si dice contrario «alla prosecuzione dell’esperienza delle pluriclassi» e ribadisce l’opposizione «a un progetto elaborato senza alcuna attenzione alle esigenze espresse dai territori, che non contempla investimenti ma soltanto tagli, secondo una logica ragionieristica improntata al risparmio di risorse, e mette all’ultimo posto la qualità dell’istruzione».

Attilio Dedoni parla di «scelte illogiche e incomprensibili, di chiusure e accorpamenti di istituti decisi senza alcun criterio, senza tenere conto dei trasporti, della viabilità, delle distanze» e cira il caso degli istituti superiori di Ales e Ghilarza «che torneranno ad essere sezioni distaccate di scuole di Oristano».

L’esponente dell’opposizione obietta che «prima di poter pensare di attuare il piano elaborato dalla giunta, sono necessari interventi lunghi e costosi, dei quali al momento non si vede traccia» e afferma che «non si può pensare di approvarlo a febbraio e di vederlo operativo già dal prossimo settembre».

Dedoni paventa inoltre «l’effetto negativo che l’intero progetto avrà sull’occupazione» perché, sostiene ancora, «si perderanno posti di lavoro senza peraltro alcun risparmio per le casse della Regione, dal momento che si tratta di personale pagato dallo Stato».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes