I dati dell'Enea: anche la Sardegna a rischio inondazione

Platamona

Le proiezioni illustrate in un convegno: Cagliari, Oristano e Platamona fra le aree più esposte

ROMA. Il fenomeno dell'innalzamento del mare, che al 2100 metterebbe a rischio oltre 5.600 kmq del nostro Paese, riguarda praticamente tutte le regioni italiane bagnate dal mare, per un totale di 40 aree costiere. Così le proiezioni dell'Enea diffuse oggi 13 nel corso di un convegno dedicato al Mediterraneo e all'economia del mare insieme con Confcommercio.

La mappa degli allagamenti con l'innalzamento delle temperature

In particolare, i dati disponibili riguardano 15 aree su un totale di 40 identificate.  In particolare in Sardegna  a rischio l'area di Cagliari, Oristano, Fertilia, Orosei, Colostrai (Muravera) e di Nodigheddu, Pilo, Platamona e Valledoria (Sassari), di Porto Pollo e di Lido del Sole ( Olbia).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes