Elezioni regionali 2019: chi sono i due contendenti Christian Solinas e Massimo Zedda

Il primo è diventato senatore nel marzo 2018 ed ha un passato di assessore regionale ai Trasporti, il secondo fu eletto sindaco di Cagliari a soli 35 anni

CAGLIARI. Cagliaritano, 42 anni, Christian Solinas è il segretario del Partito sardo d'Azione. Il 4 marzo 2018 è stato eletto in Senato nella lista di Lega-Psd'Az dopo l'alleanza sancita con il Carroccio. E proprio il leader della Lega Matteo Salvini è stato il principale sponsor di Solinas quando il centrodestra si è trovato ad esprimere il nome del candidato governatore.

Una scelta, appunto, che è ricaduta sulla Lega grazie all'accordo con Forza Italia e Fratelli d'Italia che anche in Sardegna, come per le regionali in Abruzzo, si sono presentati da alleati nonostante la separazione avvenuta nella formazione del governo Conte. Il candidato governatore della coalizione di centrodestra e sardista formata da 11 liste, ha già avuto esperienze nell'esecutivo regionale: è stato assessore dei Trasporti nella Giunta Cappellacci, oltre che consigliere regionale nelle ultime due legislature (si era dimesso dall'assemblea sarda nell'aprile scorso a seguito della sua elezione in Senato).

Massimo Zedda, 43 anni, è il sindaco di Cagliari, in carica da otto anni dopo essere stato riconfermato a larga maggioranza dopo il primo mandato. Attualmente è anche sindaco della Città metropolitana (che riunisce 16 Comuni dell'hinterland). È stato consigliere comunale e, per un breve periodo, consigliere regionale, incarico da cui si era dimesso una volta diventato sindaco.

Figlio di un dirigente del Pci, Zedda ha iniziato a fare politica da giovanissimo per poi essere eletto primo cittadino di Cagliari a soli 35 anni, dopo aver vinto a sorpresa le primarie per il candidato contro l'allora senatore del Pd Antonello Cabras. Dopo una militanza con il Pds e i Ds, Zedda è passato a Sel, il partito fondato da Nichi Vendola, diventando uno dei principali esponenti.

Attualmente non è iscritto ad alcun partito e da indipendente di sinistra, accettando la proposta di candidarsi alla presidenza della Regione, ha riunito i principali partiti di sinistra, movimenti come Italia in Comune di Pizzarotti e altre liste civiche, con l'obiettivo di ripetere, a livello regionale, il clamoroso exploit di Cagliari.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes