Sabato e domenica torna “Cantine aperte”

In tredici aziende di tutta l’isola gli enoturisti visitano impianti e vigne, con degustazioni e spettacoli

SASSARI. Visite ai centri di produzione, degustazioni, tour in bicicletta e a cavallo, laboratori e incontri a tema: questo e tanto altro è “Cantine aperte”, la due giorni organizzata dal Movimento Turismo del Vino, in programma sabato 25 e domenica 26 maggio in 13 cantine dell’isola. Un successo assicurato grazie alla risposta, che non manca mai, da parte di enoturisti e appassionati desiderosi di per conoscere meglio il territorio proprio grazie alla storia e alle persone che stanno dietro piccole e grandi realtà vitivinicole. Qualità nell’accoglienza, valorizzazione del patrimonio agricolo, innovazione e tradizione, questo troveranno, sena mancare naturalmente di degustare ottimi vini.

Sabato. Si inizia sabato a Olbia, nelle Tenute Olbios (ore 11-18) che accolgono i visitatori nei vigneti in coltivazione integrata; in programma una passeggiata tra con Gianpaolo Demartis della Libera Scuola di Erboristeria Popolare Sarda e l’executive chef Giuseppe Barracu per conoscere le proprietà salutari e culinarie della flora spontanea. A seguire originali percorsi di degustazione con erbe e fiori abbinati ai vini della cantina; ospiti l’azienda Vaicacao (cacao peruviano confezionato a Olbia) ed Essere Italian Foulard.

Sabato e domenica. A Gergei la Cantina Olianas, sabato dalle ore 15 e domenica dalle ore 11, invita gli enoappassionati a passeggiare tra i vigneti, alla scoperta delle pratiche biodinamiche; alle 17 degustazione comparata dei vini fermentati e affinati in anfora, guidata dalla sommelier Rossella Lupo; aperitivo al tramonto con le launeddas di Paolo Olianas. Nelle Tenute Pili (Soleminis) sabato dalle 17,30 visite guidate in vigna, degustazioni, musica jazz dal vivo, Dj set e area food. Domenica (10,30-18) anche visite in cantina, percorsi sensoriali con degustazioni guidate, passeggiate tra i vigneti a piedi e in calesse, escursioni in mountain bike e tiro con l’arco, danza e battesimo della sella per i bambini con pony e cavalli.

Domenica. Ad Arzachena (ore 11-16), Vigne Surrau organizza visite guidate in cantina con degustazioni del Brut Metodo Classico accompagnato da salumi locali. A Bosa (10-20) nella Cantina Madeddu tour dell’azienda e degustazione guidata dei vini Malvasia di Bosa Doc, Giolzi Vermentino di Sardegna Doc, Attitidu Igt Isola dei Nuraghi Rosso e Managu, in abbinamento alle specialità del territorio. Ad Alghero Sella & Mosca organizza visite guidate alle cantine storiche e al museo di storia aziendale, con degustazione di alcune delle sue più celebri etichette, tra cui Brut di Torbato, Dimonios, Tanca Farrà e Marchese di Villamarina. A Sorso, Nuraghe Crabioni dalle 11 accompagna le proprie etichette con piatti tipici in collaborazione con Itinerant Street Food di Cagliari e il Laboratorio Antichi Sapori di Sorso. Dj set dalle 14 fino al tramonto. Altre iniziative a Ussaramanna (Cantina Lilliu), Serdiana (Antonella Corda, Audarya, Argiolas), Iglesias (Cantina Aru), Sanluri (Su’entu, insieme a Fradiles, Cantina Chessa, Tanca Raina, Sedilesu e Quartomoro di Sardegna). (a.palmas)



WsStaticBoxes WsStaticBoxes